COSA VISITARE A MATERA: I SASSI

Chiunque veda Matera non può non restarne colpito tanto è espressiva e toccante la sua dolente bellezza“ – Carlo Levi

Matera è una tra le città più antiche del mondo. Qui storia, cultura, natura, si fondono e danno vita ad un luogo ricco di scenari e scorci dal fascino impareggiabile, lasciando i visitatori senza parole. Matera è la città dei celebri Sassi, il primo sito del sud Italia dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Probabilmente i Sassi sono la prima cosa che viene in mente non appena si pensa a questa città. L’antichissimo insediamento abitativo costruito nella roccia tufacea sul fianco del vallone Gravina, è composto da un particolare intreccio di grotte adibite a abitazioni, vicoli tortuosi, chiese rupestri, terrazzamenti e cunicoli sotterranei. Questa particolarità, fa dei Sassi un chiaro esempio di complesso architettonico totalmente adattato al contesto naturale.

Pur con la loro innegabile bellezza negli anni ‘50 furono considerati “vergogna nazionale” a causa delle pessime condizioni igieniche e di sovraffollamento, tanto da venir abbandonati e lasciati nella più completa rovina. Dopo circa trent’anni però, grazie a notevoli interventi di conservazione e restauro, i Sassi sono tornati a godere del loro antico splendore.

I Quartieri principali sono due: Il Sasso Barisano, il rione più grande, le cui case ospitano per la maggior parte alberghi, negozi e ristoranti, e il Sasso Caveoso, il quartiere più antico che conserva maggiormente l’aspetto della città rupestre.